mercoledì 14 dicembre 2011

Pinhole!



Cucù!
Sollevo dei fogli di carta e sotto ci sono le foto che cercavo, ma pensa tu dove erano finite. Questa è stata fatta al nuovo mercato a Testaccio l'estate scorsa.
L'ho "scattata" con una scatola di sigari (Cohiba, mica pizza e fichi) e la carta Harmann positive che fa circa 4 ASA.

Ma dove avrò messo le altre??

giovedì 8 dicembre 2011

a volte ho paura

Io faccio confusione. Mi scordo delle date importanti di persone a cui voglio molto bene.
Oggi sono a riposo ma per tre giorni sono stato con gli occhi fuori dalle orbite per l'agitazione.
Anche ieri, giorno in cui dovevo fare una semplice telefonata, una minuscola ed elementare telefonata del piffero ho smesso di parlare e ascoltare e delirare solo verso la mezza; poi abbiamo ripreso nel pomeriggio.
Qualcuno intorno a me è sereno e tranquillo: beato lui.
Qualcuno è inconsapevole: beato lui lo stesso.
Gli altri vivono momenti e giornate un pò più movimentate.
Spero molto che quelli fuori porta ce la facciano, spero che le strade divergano invece che cozzare e spero di farcela io.

E comunque la bolleta della luce era arrivata. Un mese fa; ed era scomparsa sotto un mucchio di altre macerie di questo anno...
,non so che aggettivo usare, che ricorderò.

mercoledì 7 dicembre 2011

I grandi spazi della California (desiderio)



Dunque io domenica me ne stavo bel bello in santa pace a casa del babbo per il suo compleanno, si mangiava e si chiaccherava in tranquillità, quando, "ting", suona un campanello d'allarme ma la giornata prosegue felicemente tra passeggiate e mostre fotografiche.
Lunedì mattina invece già si prevedono catastrofi, piove e il tempo fa schifo, che difatti avvengono. Arrivo di buon ora al lavoro e inizio a trasportare casse di fumetti che di li a poco devono essere spedite via, 30 casse da molti chili su e giù per le scale...il trasportatre che doveva passare molto presto ancora non si è visto...sigh. Poi inizia una sarabanda di telefonate una più inquietante dell'altra, fino a che smontano le incavolature e quasi si placa la tempesta.
Ore 10.00 del mattino di lunedì e sono già distrutto fisicamente e psicologicamente.
Martedì da capo ma il tutto dilazionato nell'intera mattinata.
Inizio a temere di uscire di casa la mttina...
Per oggi si prevede ancora una giornata di "cornetta rovente"!